Apprendistato

Ultima modifica 1 dicembre 2021

CHE COS'È L'APPRENDISTATO

 

L'apprendistato è un contratto di lavoro caratterizzato da un contenuto formativo: il datore di lavoro, oltre a pagare la retribuzione all’apprendista per il lavoro svolto, è obbligato a garantire all’apprendista la formazione necessaria per acquisire competenze professionali adeguate al ruolo e alle mansioni per cui è stato assunto. L’apprendista ha, a sua volta, l’obbligo di seguire il percorso formativo che può essere svolto internamente o esternamente all’azienda.

È un contratto che offre vantaggi ad entrambi gli attori:

  • all'azienda consente di adattare le competenze della risorsa umana in entrata, investendo sulla formazione ma a fronte di un deciso risparmio contributivo e retributivo, fatta salva la possibilità al termine del percorso di decidere se mantenere il rapporto o meno
  • all'apprendista consente di imparare un mestiere, di cominciare a costruirsi un futuro, di decidere di continuare l'esperienza oppure di valutare altre opportunità.

E’ stata inoltre introdotta la possibilità ai sensi dell'art.47, c.4 del D.Legs. 81/2015 per i lavoratori percettivi di indennità di mobilità e di trattamento di disoccupazione di essere assunti, come apprendisti indipendentemente dall’età anagrafica mentre il comma 8 del medesimo articolo prevede la possibilità per le aziende multilocalizzate di poter effettuare nella provincia dove hanno sede legale la formazione degli apprendisti.

Ci sono tre tipi di apprendistato:

  1. Apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il Certificato di Specializzazione Tecnica Superiore: E’ un contratto di lavoro che permette di conseguire una qualifica professionale o un diploma professionale alternando lavoro e studio. La durata, che è determinata in considerazione della qualifica o del diploma da conseguire, non può essere superiore a tre anni o quattro nel caso di diploma quadriennale regionale. Possono essere assunti con questa tipologia di apprendistati i giovani dai 15 anni fino al compimento dei 25 anni, senza una qualifica o un diploma professionale - Competenza Regionale per info: https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/servizi-e-informazioni/cittadini/lavoro-e-formazione-professionale/apprendistato
  2. Apprendistato professionalizzante: E’ un contratto di lavoro per il conseguimento di una qualifica professionale ai fini contrattuali attraverso una formazione trasversale e professionalizzante. Normalmente la durata del contratto non può essere superiore a tre anni o cinque per l’artigianato. Possono essere assunti con questa tipologia di apprendistati i giovani tra i 18 e i 29 anni compiuti (nel caso di possesso di qualifica professionale l’età minima scende a 17 anni), in tutti i settori di attività, privati o pubblici
  3. Apprendistato di alta formazione e ricerca: E’ un contratto di lavoro che consente di conseguire diversi livelli di titoli di studio: diploma di scuola secondari superiore, diploma professionale di tecnico superiore, diploma di laurea, master e dottorato di ricerca. Può essere utilizzato anche per il praticantato per l’accesso alle professioni ordinistiche. I percorsi formativi per l’apprendistato di alta formazione sono attualmente in fase di progettazione Possono essere assunti con questa tipologia di apprendistati i giovani tra i 18 e i 29 anni compiuti (nel caso di possesso di qualifica professionale l’età minima scende a 17 anni), in tutti i settori di attività, privati o pubblici. Competenza Regionale https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/servizi-e-informazioni/cittadini/lavoro-e-formazione-professionale/apprendistato

 

LA FORMAZIONE IN APPRENDISTATO  PROFESSIONALIZZANTE

 

La formazione per l’apprendistato professionalizzante si articola in formazione di tipo professionalizzante, a cura dell’impresa (durata e modalità di erogazione sono stabilite a livello nazionale dai contratti collettivi o dagli accordi interconfederali), e formazione per l'acquisizione di competenze base e trasversali, disciplinata dalla Regione.

 

La formazione di base e trasversale

La formazione trasversale può essere svolta presso un ente accreditato per la formazione; laddove il datore di lavoro intenda erogare direttamente la formazione deve disporre dei seguenti requisiti minimi:

  • luoghi idonei alla formazione
  • risorse umane con adeguate capacità e competenze.

La formazione trasversale deve essere avviata entro 6 mesi dalla data di assunzione dell'apprendista.

La durata della formazione di base e trasversale è determinata per l’intero periodo di apprendistato sulla base del titolo di studio posseduto dall’apprendista al momento dell’assunzione:

  • 120 ore per la durata del contratto per gli apprendisti privi di titolo di studio, in possesso di licenza elementare e/o della sola licenza di scuola secondaria di I grado (licenza media);
  • 80 ore per la durata del contratto per gli apprendisti in possesso di diploma di scuola secondaria di II grado o di qualifica o diploma di istruzione e formazione professionale;
  • 40 ore per gli apprendisti in possesso di laurea o titolo almeno equivalente.

La durata della formazione trasversale può essere ridotta in caso di

  • acquisizione di un titolo di studio nel corso del contratto di apprendistato;
  •  crediti formativi acquisiti mediante partecipazione, in precedenti rapporti di apprendistato, ad uno o più moduli formativi coerenti con la normativa vigente; la riduzione oraria della durata della formazione corrisponde alla durata dei moduli già frequentati;
  • crediti formativi in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, nella misura massima di 8 ore. La riduzione viene riconosciuta anche in presenza di formazione acquisita dall'apprendista in precedenti rapporti di lavoro o tirocini extracurricolari, purché realizzata conformemente a quanto disposto dall'art 37, commi 1 e 2 del d.lgs. 9/04/2008 n 81 e dell'accordo in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano del 21/12/2011 e successive modifiche.

 

Catalogo offerta formativa pubblica apprendistato professionalizzante

 

NORMATIVA NAZIONALE

Decreto Legislativo 15 giugno 2015, n. 81 – Disciplina organica dei contratti di lavoro e revisione della normativa in tema di mansioni – Artt. 41-47

Decreto Interministeriale 12 ottobre 2015 – Definizione degli standard formativi dell’apprendistato e criteri generali per la realizzazione dei percorsi di apprendistato, in attuazione dell’articolo 46, comma 1, del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81

 

NORMATIVA REGIONALE

 

D.G.R. 4676/2015 - Disciplina dei profili formativi del contratto di apprendistato

 

APPROFONDIMENTI

 

Fareapprendistato: http://www.fareapprendistato.it/cose-lapprendistato/

Dottrina per il Lavoro: http://www.dottrinalavoro.it/argomento/contratti-c/apprendistato-c

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: https://www.lavoro.gov.it/Pagine/default.aspx

Regione Lombardia: https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/servizi-e-informazioni/cittadini/lavoro-e-formazione-professionale/apprendistato

ANPAL: https://www.anpal.gov.it/

 

CONTATTI

Per info: piani.provinciali@provincia.pv.it