Lo Sport è volano di coesione sociale, sa promuovere il benessere di tutti, dalle persone più svantaggiate agli atleti affermati, oltre ad essere un ottimo strumento propositivo di politiche educative.

Le Federazioni, le società e le associazioni sportive, sono tutte realtà che rappresentano interlocutori privilegiati di un percorso di lavoro comune da realizzarsi sul territorio, sostenendone le eccellenze, in stretta collaborazione con il CONI, ente pubblico deputato alla promozione dello sport.

Fondamentale in questo processo è il ruolo delle scuole che possono utilizzare lo sport, e i valori ad esso associati, come mezzo di educazione e formazione dei giovani.

La sinergia con i Comuni, le Federazioni, gli Enti di  promozione sportiva, attraverso la creazione dei “Distretti dello Sport”, consentirà di svolgere, condividendo tempi e modalità di funzionamento, un’importante attività di coordinamento, programmazione e gestione, sia in riferimento all’impiantistica sportiva, che per quanto attiene alla  realizzazione di manifestazioni sportive.

La Provincia di Pavia, consapevole dell’importanza che lo sport ricopre soprattutto dal punto di vista sociale, culturale, di partecipazione e di valorizzazione delle diverse realtà nostrane, concede il patrocinio a quelle iniziative e manifestazioni sportive che coinvolgano parte o tutto il territorio provinciale e abbiano una rilevante ricaduta territoriale.

La Provincia di Pavia inoltre, concede in uso gli impianti sportivi di sua proprietà, in particolare le palestre di pertinenza delle strutture scolastiche in orario extra curricolare, alle associazioni sportive del territorio che ne presentano richiesta.

Queste sono le linee guida che la Provincia di Pavia intende seguire per far si che il territorio pavese possa essere sempre più valorizzato, anche in ambito sportivo.

 

Per accedere alle sezione con la modulistica cliccaqui.

Sarà una grande manifestazione sportiva dedicata ad atleti ma anche a famiglie ad inaugurare ufficialmente la Greenway nel tratto Retorbido – Rivanazzano e Salice Terme. In collaborazione con l’Atletica Iriense Voghera la Provincia di Pavia, insieme ai comuni di Retorbido, Rivanazzano, Voghera e Codevilla ed alla Federazione Italiana di Atletica Leggera organizza per domenica 21 settembre 2014 la Greenway Half Marathon, mezza maratona agonistica (con percorso omologato) sulla Greenway pavese, ed una family run non competitiva.  Una giornata di sport, dunque, ma anche di convivialità per tutti i partecipanti. Le iscrizioni si ricevono sul sito internet www.otc-srl.it o tramite e–mail agli indirizzi greenwayHalfMarathon@otc-srl. e  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Scarica il regolamento.

Sulla vicenda riguardante le future sorti del Pavia Calcio interviene l’Assessore allo Sport della Provincia di Pavia Francesco Brendolise, che in questi mesi ha seguito da vicino la situazione, che afferma: “Ciò che interessa a me come a tutti i pavesi è il bene della società e il suo futuro. Ho buoni motivi di pensare che il Pavia calcio potrà garantirsi solide basi su cui costruire le future stagioni. Circa due mesi fa avevo già auspicato che lo sguardo andasse oltre i confini pavesi, magari andando a reperire le risorse economiche necessarie anche all’estero, come ci insegnano i recenti progetti sportivi di maggior successo, e questo è avvenuto. So inoltre che sportivi pavesi, persone competenti e appassionate, stanno accompagnando questa fase di acquisizione e di rilancio.  Auspico dunque che la trattativa possa arrivare al termine nel più breve tempo possibile, in modo da consentire al nuovo management che si insedierà di avere i tempi tecnici necessari per programmare la prossima stagione. Il Pavia è un pezzo di storia della città, e come tale deve essere trattato!


Caro Presidente,

La vittoria del campionato di promozione da parte dell'OltrepòVoghera e il conseguente raggiungimento della Serie D sono il giusto premio per il duro, intenso ma prezioso lavoro messo in atto la scorsa estate, che ha visto la nascita di questa nuova realtà sportiva, che ha il nobile e ambizioso obiettivo di riportare il calcio che conta a Stradella e Voghera, due piazze da sempre molto calde e appassionate al calcio e alle proprie squadre. Il percorso che ha portato alla creazione di questa neonata società è stato ricco di insidie ed è stato possibile solo grazie all'assunzione di scelte coraggiose e non certo facili, ma che si sono col tempo rivelate vincenti.

Lo sport ci insegna a sacrificarci per inseguire un obiettivo, per superare i propri limiti e per raggiungere i traguardi prefissati: l'OltrepòVoghera, in questa vincente annata, ha fatto tutto questo, centrando un risultato che inorgoglisce tutto il territorio pavese.

A nome mio, del Presidente Daniele Bosone e di tutta la Provincia di Pavia faccio i miei complimenti alla squadra, allo staff e ai dirigenti, con l'augurio e l'auspicio che ci possano presto essere nuove occasioni per congratularsi per un'importante vittoria come questa, firmata OltrepòVoghera.

 

Francesco Brendolise

Ieri, mercoledì 19 marzo, lo Special Team Pavia Calcio a 5 è stato ricevuto dall'Assessore allo Sport della Provincia di Pavia Francesco Brendolise. Un momento di grande emozione, dedicato alla celebrazione della vittoria del campionato regionale ottenuta dalla squadra pavese, composta interamente da ragazzi disabili, in cui i campioni hanno avuto la possibilità di raccontare la propria esperienza e l'emozione della vittoria. L'Assessore Brendolise ha consegnato al Presidente Rosangela Vaghi una targa celebrativa dell'impresa compiuta dalla squadra pavese e un gagliardetto della Provincia di Pavia a tutti i ragazzi. Al termine foto di gruppo: squadra, staff e dirigenza, tutti insieme per ricordare questa formazione di grandi ragazzi che hanno ottenuto un risultato eccezionale, che certifica il lavoro svolto dallo Special Team Pavia Calcio a 5 in un anno di duro lavoro.

Soddisfatto l'Assessore Brendolise, che al termine dell'incontro afferma: “E' stato un momento molto piacevole, in cui abbiamo cercato di rendere onore a questo splendido gruppo di ragazzi meravigliosi. Mi hanno trasmesso tanta vitalità e tanta voglia di vivere, e credo che dovrebbero fungere da esempio per tutti, non solo in ambito sportivo. Ci hanno raccontato come si allenano, come sono riusciti a giungere a questo grande risultato e quali sono i loro obiettivi futuri. Credo che lo Special Team Pavia Calcio a 5 sia una delle realtà più belle dello sport pavese, e faccio i miei complimenti alla società per quanto è riuscita a fare in così poco tempo. Spero davvero che ci potranno essere ancora tante occasioni di questo genere”.

Grande emozione anche sul volto di Rosangela Vaghi, Presidente della società pavese, che spiega: “Il traguardo della vittoria del campionato regionale è solo la punta del grande lavoro svolto in questa stagione. E' davvero bellissimo vedere i nostri ragazzi ricevere questo premio e vedere la grande felicità sui loro occhi. Ringrazio l'Assessore Francesco Brendolise per essere da sempre molto vicino e attento alle realtà come la nostra”.

Mercoledì 19 marzo l'Assessore allo Sport della Provincia di Pavia Francesco Brendolise riceverà, presso la Sala del Gonfalone, una rappresentativa dello Special Team Pavia C5, recentemente laureatosi campione regionale. L'incontro, in programma alle 18.00, sarà l'occasione per fare i complimenti alla squadra pavese e per consegnare una targa a suggello del grande risultato ottenuto.

Un doveroso attestato, per impreziosire un successo incredibile riportato dallo Special Team Pavia C5, formazione composta interamente da ragazzi disabili, che premia il progetto nato e cresciuto in un anno di duro lavoro, qualificato dalla collaborazione con il Torino Calcio. Un gruppo di grandi ragazzi, sapientemente allenati da mister Loris Pizzuto, coadiuvato da Stefano Zanetto, Andrea Barbieri, Giovanni Castiglione e Daniela Stocco.

Entusiasta l'Assessore Brendolise, che afferma: “Non ho parole per descrivere la soddisfazione e l'emozione che provo nel vedere un gruppo così, fatto da persone super, eccellere e vedere premiata la propria costanza e il proprio impegno. Lo Special Team Pavia C5 è una delle realtà sportive pavesi più belle, che dovrebbe fungere da esempio per tutti. Dare la possibilità a questi ragazzi di crescere insieme, utilizzando lo sport come veicolo di aggregazione e educazione, è qualcosa di molto importante. Un vero e proprio spot non solo per lo sport, ma anche e soprattutto per il sociale. E' la vittoria più bella, è un risultato importantissimo, che riempie di orgoglio me e tutti i pavesi. Complimenti davvero alla squadra, ai tecnici e a tutti i dirigenti, che hanno reso possibile la nascita e la crescita di questo splendido progetto.

Sulla vicenda riguardante le future sorti del Pavia Calcio, interviene l'Assessore allo Sport della Provincia di Pavia Francesco Brendolise: Sto seguendo con grande attenzione la vicenda Pavia Calcio, venuta alla luce in questi ultimi giorni, a seguito delle dichiarazioni in merito rilasciate agli organi di stampa locali e nazionali dall’attuale proprietà. La società azzurra rappresenta infatti un patrimonio sportivo della città, del territorio e di tutti i pavesi. Più di cento anni di storia, una passione trasversale che accomuna diverse generazioni. Questi i motivi per cui la Provincia di Pavia sta seguendo con attenzione questo delicato passaggio che, dai dettagli emersi negli ultimi giorni, rischia di mettere a repentaglio il futuro a breve termine della squadra”.

“Occorre una doverosa riflessione - prosegue l'Assessore - sulle capacità del tessuto provinciale pavese di supportare adeguatamente la società, garantendo un rilancio e un solido futuro alla squadra e al settore giovanile, uno dei più floridi d'Italia, che annovera al suo interno centinaia di bambini e ragazzi che quotidianamente crescono e si formano all'insegna dei principi del calcio e dello sport. Considerata infatti la sfavorevole situazione economica generale e la carenza di grandi realtà aziendali e industriali sul nostro territorio, e tenuto conto del fatto che le poche grandi aziende pavesi stanno già sostenendo altri sport che danno lustro alla città e alla provincia, proprio per non sottrarre preziose risorse alle altre discipline sportive, ritengo un'ipotesi da prendere in seria considerazione quella di allargare gli orizzonti, andando ad attrarre anche risorse economiche e capitali provenienti non necessariamente dal nostro territorio, la linfa vitale per poter garantire un futuro concreto alla società Pavia Calcio, come del resto lo sport professionistico di ultima generazione sta insegnando, anche ai più alti livelli. Il tutto con la partecipazione ed il coinvolgimento per quanto possibile anche di realtà economiche locali".

Francesco Brendolise conclude spiegando: “E' necessario che tutte le Istituzioni lavorino per uno stesso risultato, condividendo le strategie senza che nessuno pensi di sovrastare o prevaricare, poiché la coesione territoriale e istituzionale è il vero segreto per superare momenti di crisi, anche nel mondo dello sport. Nei giorni scorsi mi sono confrontato sulla vicenda Pavia Calcio anche con il Dott. Massimo Londrosi, autorevole personaggio di spicco nel mondo del calcio professionistico, già Direttore Sportivo del Pavia, pavese e autore proprio della rinascita azzurra nei primi anni duemila. Insieme abbiamo ipotizzato un serio e concreto percorso per il futuro del club pavese. L'auspicio è che l'attuale proprietà, che ringrazio per aver permesso in questi ultimi anni alla squadra di continuare l'attività sportiva, agevoli il più possibile il processo di rilancio e di rinnovo della compagine societaria, senza il quale non è possibile immaginare un futuro per il calcio professionistico nella nostra città”.

Ieri, mercoledì 29 gennaio, il Presidente del Coni Giovanni Malagò, nell'ambito della visita alla città di Pavia, ha incontrato i rappresentanti delle Federazioni e gli esponenti del mondo sportivo pavese presso la sede della Provincia di Pavia. L'incontro, tenutosi nella Sala delle Colonne, ha visto la presenza della giunta provinciale pavese, di Luciano Cremonesi, Delegato Provinciale del Coni e di Pier Luigi Marzorati, Presidente di Coni Lombardia. Una splendida occasione per tutto il movimento sportivo provinciale, che ha potuto incontrare dal vivo il Presidente Malagò per un confronto che si è rivelato molto utile. I presenti hanno infatti avuto la possibilità di porre domande al massimo rappresentante del Coni, scambiando pareri sui temi più disparati, dall'impiantistica, alla modalità di gestione delle associazioni sportive, passando per il futuro dello sport provinciale.

Padrone di casa Francesco Brendolise, Assessore allo Sport della Provincia di Pavia, che ha omaggiato il Presidente Malagò di alcuni prodotti tipici locali, che al termine dell'incontro afferma: “Sono molto soddisfatto. Credo che per le Federazioni provinciali avere un contatto diretto con il Presidente Malagò sia stato molto importante. Come avevamo auspicato si è generato un utilissimo dibattito spontaneo su tematiche molto diverse ma allo stesso tempo molto importanti. Devo ringraziare Malagò per non essersi tirato indietro, fornendo risposte vere e non certo diplomatiche. Personalmente sono rimasto molto colpito dalla vicinanza del Presidente alle problematiche che spesso affliggono le Federazioni locali. Uno speciale grazie dunque a Giovanni Malagò per averci fatto visita e l'augurio di rivederlo molto presto.”

 

Pavia si prepara ad accogliere Giovanni Malagò, Presidente Nazionale del CONI, che mercoledì 29 gennaio verrà in visita in riva al Ticino. Un'occasione importante per l'intero movimento sportivo pavese, che potrà vivere un momento unico: è infatti la prima volta che un Presidente del CONI fa visita a Pavia. Nell'ambito della giornata pavese di Malagò è in programma un colloquio con il Presidente Daniele Bosone e la Giunta Provinciale, oltre a un incontro, organizzato in collaborazione con il Coni, con i rappresentanti delle Federazioni Sportive Provinciali e del mondo sportivo pavese previsto alle 16.00 nella Sala delle Colonne, presso la sede della Provincia di Pavia (Piazza Italia 5).

Entusiasta Francesco Brendolise, Assessore allo Sport della Provincia di Pavia, che afferma: “La visita del Presidente del CONI Giovanni Malagò rappresenta qualcosa di importante per Pavia e per il territorio pavese. Abbiamo un movimento sportivo molto attivo, all'interno del quale spiccano alcune eccellenze, e ritengo che la visita del massimo rappresentante del CONI possa essere una grande emozione per tutti gli sportivi pavesi. L'incontro con le Federazioni e gli Enti di Promozione Sportiva sarà un ulteriore momento ricco di significato: si verificherà certamente un interessantissimo scambio di punti di vista da cui sono certo emergeranno molti spunti su cui poter lavorare. Sarà un arricchimento reciproco. Lo sport rimane un'attività con un ruolo sociale molto importante, che va dall'aggregazione fino ad arrivare all'insegnamento di regole e all'apprendimento di valori. Un tassello fondamentale nella crescita sana e corretta dei giovani, secondo principi di lealtà e sana competizione. E' dunque un grande onore e un immenso piacere accogliere il Presidente Malagò”  

Nasce la pagina Facebook SOCIAL SPORT, uno spazio virtuale di promozione e informazione sportiva a cura dell'Assessorato allo Sport della Provincia di Pavia. L'idea è nata dalla consapevolezza che i social network rappresentano sempre più un mezzo veloce, facile ed efficace di comunicazione con i cittadini, soprattutto con quelli più giovani. Questo spazio, seppur virale, rappresenterà un'opportunità di diffusione di notizie di eventi dedicata a chi organizza e pratica sport nella nostra provincia, un modo per evidenziare i tanti piccoli e grandi risultati sportivi dei nostri atleti, un canale per trasmettere i valori che solo lo sport ci insegna.

 

Clicca qui per accedere a SOCIAL SPORT.