Dal giorno 11 gennaio 2008 è entrato in vigore il Decreto Interministeriale 30 ottobre 2007 che definisce i nuovi standard e le nuove modalità d’inoltro delle comunicazioni, che potranno essere inviate solo per il tramite dei servizi informatici resi disponibili dalle Regioni e dalle Provincie.

Il Decreto è accompagnato dalla Circolare del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale n. 8371 del 21/12/2007.

Dal 1° marzo 2008 è obbligatorio inviare le comunicazioni esclusivamente per via telematica.

Le comunicazioni obbligatorie riguardano

  •  L’assunzione
  •  La proroga
  • La trasformazione
  •  La cessazione del rapporto di lavoro

Ed inoltre le variazioni dell’assetto societario riconducibili a

  • Cessione di contratto
  • Variazione della ragione sociale del datore di lavoro

Le comunicazioni di variazione dell’assetto societario sono denominate “vardatore”

Il Ministero del Lavoro ha emanato la nota 6009 del 17/settembre 2008 con la quale fornisce ulteriori chiarimenti alle istituzioni scolastiche sulle modalità da seguire per la comunicazione dei contratti ai centri per l’impiego.

Nella nota sono elencate le varie tipologie di contratti (trasferimenti, assegnazioni provvisorie, supplenze annuali, supplenze temporanee ecc.) e per ognuna di esse è indicata la modulistica da utilizzare e le procedure di comunicazione.

Questi i punti toccati dalla circolare:

  •  Personale a tempo indeterminato – cambio di sede
  •  Personale a tempo determinato – aspettativa per incarico
  •  Personale a tempo determinato con contratto annuale
  • Personale a tempo determinato di breve durata

Per tutte le notizie e la normativa inerenti le comunicazioni obbligatorie visita il sito del Ministero del Lavoro: Cliclavoro, oppure puoi consultare il manuale del Ministero del Lavoro denominato Comunicazioni Obbligatorie – Modelli e Regole – Febbraio 2016”