Garzaia della Carola

Ubicazione Comune di San Genesio ed Uniti

La garzaia è insediata già dagli inizi degli anni 70 su un territorio posto ad Ovest dell'abitato di San Genesio che, per la superficialità della falda acquifera e la presenza di numerose rogge, è prevalentemente paludoso e coperto dalla tipica vegetazione igrofila. A nuclei boschivi di Ontano nero (Alnus glutinosa), si associano gruppi di Salicone (Salix caprea) e canneti: l'habitat ideale per l'insediamento degli Ardeidi. Farnie (Quercus robur), Carpini (Carpinus betulus), Sambuchi (Sambucus nigra) e Biancospini (Crataegus monogyna) si intrecciano poi a specie alloctone come i Pioppi ibridi euroamericani e le esotiche Robinie, originarie del Nord America. Dopo alterne vicende e cambiamenti nei confini, la Riserva naturale è stata designata sia "Sito di Importanza Comunitaria" per la formazione della rete europea Natura 2000 che "Zona di Protezione Speciale" ai sensi della direttiva comunitaria 79/409.
Per quanto concerne la presenza della colonia di Ardeidi, essa ha subito forti oscillazioni nel corso degli anni a causa degli interventi antropici. Dagli ultimi censimenti effettuati il numero dei nidi presenti nell'ontaneto sembra essersi stabilizzato con interessanti presenze di coppie di Nitticora, Airone cenerino (stanziale) e Garzetta.

L'azione A10 del Piano di gestione del SIC: "Promozione di progetti di ricerca sulla componente vegetale e faunistica" è stata affidata al Gruppo Locale di conservazione Lipu 034. Il Gruppo svolge monitoraggi faunistici e vegetazionali dell'area: sul sito natmap.org sono riportati i risultati.

 

Piano di Gestione