Paesaggio

 

I caratteri naturali e la storia dell'insediamento umano formano gli elementi costitutivi del paesaggio provinciale il quale è suddiviso in una varietà di ambiti territoriali che vanno dalla pianura irrigua, del Pavese e della Lomellina, agli ecosistemi appenninici dell'oltrepo collinare e montano. All'interno di queste macroaree si possono fare ulteriori distinzioni paesaggistiche individuando ambienti specifici, quali:

  1. i vigneti della collina, i boschi e i pascoli dei rilevi appenninici più alti;
  2. le estese risaie e i dossi della Lomellina, i parchi, le oasi, i siti e le riserve naturali della Rete Natura 2000;
  3. le incisioni vallive dei principali corsi d'acqua e le relative fasce fluviali con il sistema di lanche e i lembi residuali "dei boschi planiziali", le colline di Miradolo e San Colombano emergenti dalla pianura pavese.

Questi ambienti rappresentano un patrimonio collettivo che deve essere tutelato attraverso una gestione oculata di tutto il territorio promuovendo, pur all'interno di inevitabili trasformazioni, il recupero e la riqualificazione degli ecosistemi e dei paesaggi compromessi.

Se siete interessati a visualizzare i vincoli sulla cartografia collegatevi al seguente indirizzo: Sistema Informativo Beni Ambientali della Regione Lombardia

La Regione Lombardia (Legge Regionale n. 12/2005 e s m.i.) conferisce agli Enti Locali funzioni di tutela paesistico - ambientale e funzioni amministrative per il rilascio di autorizzazioni paesaggistiche (Decreto Legislativo n. 42/2004 e s m.i.). Inoltre il DPR n. 31 del 13 febbraio 2017 stabilisce nuove procedure per il rilascio di autorizzazioni paesaggistiche per i cosiddetti interventi di “lieve entità” (procedura semplificata).

Gli enti locali lombardi perseguono queste finalità:

  • la conservazione dei caratteri che definiscono l'identità e la leggibilità dei paesaggi della Lombardia, attraverso il controllo dei processi di trasformazione, finalizzato alla tutela delle preesistenze significative e dei relativi contesti;
  • il miglioramento della qualità paesaggistica e architettonica degli interventi di trasformazione del territorio;
  • la diffusione della consapevolezza dei valori paesistici e la loro fruizione da parte dei cittadini.

Le funzioni della Provincia

Alla Provincia spetta l’esercizio delle funzioni amministrative secondo quanto previsto dalla Legge Regionale n. 12 del 11/03/2015 art. 80 e art. 81.

Le funzioni amministrative di competenza provinciale riguardano i procedimenti di autorizzazione paesaggistica ed i provvedimenti sanzionatori; tali funzioni vengono svolte dalla Provincia quando la realizzazione o la modifica degli impianti o degli interventi sopra descritti vanno ad interessare aree sottoposte a tutela come definite dal codice dei beni culturali e del paesaggio, Decreto Legislativo n. 42/2004. I proprietari, possessori o detentori a qualsiasi titolo di un bene tutelato, non possono recare pregiudizio allo stesso distruggendolo o modificandolo; ogni intervento che introduce modifiche deve essere preventivamente autorizzato dall'Ente competente.

Inoltre secondo quanto previsto dal piano paesaggistico regionale per tutto il territorio regionale, ad eccezione degli ambiti assoggettati a specifica tutela paesaggistica (per i quali valgono le procedure DLgs 42/2004, LR 12/2005 e DPR n. 31 del 13 febbraio 2017), è obbligatorio che i progetti che modificano lo stato dei luoghi e l’esteriore aspetto degli edifici siano soggetti ad una valutazione paesaggistica applicando i criteri e gli indirizzi dettati dalle linee guida per l’esame paesistico dei progetti DGR n. VII/11045 dell’ 8.11.2002.

La Provincia di Pavia esercita le proprie funzioni paesaggistiche secondo la DGR 9/2727 del 22 dicembre 2011 “Criteri e procedure per l’esercizio delle funzioni amministrative in materia di beni paesaggistici”.

La Provincia di Pavia ha istituito la Commissione provinciale per il paesaggio, prevista dalla LR n. 12/2005, avente i requisiti dettati dalla DGR 8/7977 del 6 agosto 2008 e s.m.i., alla quale spetta esprimere parere obbligatorio sulle tematiche riportate nella LR 12/2005 art. 80 e art. 81.

Atti di nomina componente esterno della commissione paesaggio provinciale

Nomina componente esterno Commissione Paesaggio

Verbale Commissione Valutazione Candidatura (prot. 75597 del 13/12/2016)

Contatti:

Unità Operativa Bonifiche e Compatibilità Paesistico Ambientale

Responsabile ufficio:

Giuseppe Annunziata

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

0382/597787

fax 0382/597800

Funzionari/tecnici competenti:

Claudia Carnevali

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

0382/597873

Anna Graziano

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

0382/597801

Raffaella Piemontese

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

0382/597885

Damiano Chiesa

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

0382/597870

Settore competente: Programmazione Territoriale e Promozione del Territorio, della Comunità e della persona.

PEC:    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dirigente di Settore responsabile dell’assunzione dei provvedimenti finali:

Anna Betto

Segreteria: 0382/597579

Marzia Ghezzi

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gli uffici provinciali, previa richiesta di appuntamento, sono a disposizione per gli approfondimenti necessari