La Provincia di Pavia ha inteso esplicitare e formalizzare il proprio impegno verso uno sviluppo sostenibile della comunità locale aderendo, con atto di giunta del 17/01//2001, alla Carta delle città europee per uno sviluppo durevole e sostenibile ed avviando una propria Agenda 21.

L'art. 1 dello Statuto della Provincia di Pavia impegna l'Ente nella promozione della sostenibilità locale e del confronto tra i portatori d'interesse attivi sul territorio "al fine di rafforzare la capacità di governo dell'area provinciale, nel rispetto dei diritti delle generazioni future e della sostenibilità dello sviluppo".
Per la Provincia di Pavia, Agenda21 è un processo di programmazione partecipata che mira ad avviare strategie di sviluppo sostenibile rispondenti alle caratteristiche locali, capaci di guardare al medio-lungo periodo e strutturate in modo integrato. È un percorso che nasce da una scelta volontaria e partecipata tra più attori locali, che deve servire a esplicitare e condividere obiettivi e a tradurli in una strategia trasversale, in linee d'azione concrete che consentano di conseguire gli impegni assunti a livello locale e globale. Per risolvere i problemi legati al territorio, occorre puntare sulla partecipazione, sull'assunzione di responsabilità individuali e collettive a livello locale, sul senso di identità e di appartenenza dei cittadini che si riconoscono non loro territorio e sono disposti ad impegnarsi per la sua tutela. Si tratta di un approccio in qualche modo rivoluzionario, che mette in evidenza l'importanza di perseguire uno sviluppo sostenibile partendo "dal basso", attraverso un processo in cui gli enti locali, più vicini ai cittadini, sono protagonisti e in cui le istituzioni si aprono verso la comunità con il coinvolgimento e la responsabilizzazione di tutti.

Contatti
Tel. 0382-597846 / 884 / 704
Fax 0382-597800
e-mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.