Uno dei compiti più importanti della Provincia è quello di far sì che la musica sia sempre più e sempre meglio conosciuta e praticata, da tutta la comunità. Musica colta e musica popolare, musica che si ascolta in teatri prestigiosi suonata da grandi orchestre in tournée, musica proposta dalle formazioni che nascono nel nostro territorio e che qui sviluppano principalmente la loro attività.  La musica è la disciplina dello spettacolo più coinvolgente, che sa aggregare le persone più diverse nell'ascoltare e nel suonare (attività che insegnano entrambe, tra l'altro, a stare insieme, nel rispetto delle regole e nel rispetto dell'altro).

 Per valorizzare questa disciplina, la Provincia coordina e sostiene progetti di avvicinamento e di educazione alla musica, con una particolare attenzione alle iniziative dei complessi bandistici e corali. Questa attività, che la Provincia segue secondo gli indirizzi della legge regionale n. 21/2008, riconosce ai cori e alle bande – coordinati dalle delegazioni provinciali di A.N.B.I.M.A. (Associazione Nazionale Bande Italiane Musicali Autonome) e U.S.C.I. (Unione Società Cotali Italiane) - il prezioso ruolo di educatori, che portano sul territorio il "germe" della passione musicale, coinvolgendo giovani e meno giovani. Ai ragazzi, in particolare, si offre l'opportunità di avvicinarsi alla musica e al suo mondo, scoprendola come occasione unica di divertimento di gruppo e di crescita della persona.

Rilevante è l'azione di sostegno delle iniziative proposte da Comuni, Enti e Associazioni per la realizzazione di concerti di musica classica, contemporanea, lirica, popolare. Nel nostro territorio si tengono infatti importanti stagioni musicali invernali (promosse dai teatri storici, ma anche da altri soggetti che offrono concerti in auditorium, chiese e altri spazi), mentre d'estate, preferibilmente in siti di interesse storico-artistico e ambientale, si organizzano appuntamenti e festival che richiamano pubblico anche da province e regioni limitrofe.