Masterplan Certosa

Masterplan Certosa 

Il "Masterplan per la salvaguardia ambientale, la riqualificazione e la valorizzazione delle aree attorno alla Certosa di Pavia" costituisce uno dei più significativi interventi previsti dal P.R.U.S.S.T. della zona di Pavia.
Per la realizzazione del progetto è stato sottoscritto un protocollo di intesa tra la Regione Lombardia, la Provincia di Pavia ed i Comuni di Certosa di Pavia, Borgarello e Giussago.
L'obiettivo del Masterplan è quello di dare attuazione all'intervento incluso nel PRUSST e denominato: "Creazione di un parco naturalistico di salvaguardia attorno alla Certosa" concordato
Il Masterplan si pone come uno strumento di pianificazione strategica i cui contenuti sono orientati da un lato ad determinare un assetto coerente del territorio con l'obiettivo della salvaguardia del complesso monumentale della Certosa, dall'altro ad individuare un percorso di fattibilità per interventi coerenti con l'obiettivo della valorizzazione ambientale del territorio circostante.

Nella intenzione dei proponenti la tematica del parco naturalistico viene declinata in una soluzione progettuale volta a restituire una rinnovata immagine del territorio circostante il monumento della Certosa e riconnettendo all'interno di un unico disegno il suolo nei suoi diversi usi e nelle sue differenti gerarchie. Pertanto non si tratta di procedere all'introduzione di nuovi vincoli, ma di riqualificare le aree libere indirizzandone l'uso ed incentivando destinazioni compatibili e coerenti, non solo con la programmazione territoriale ed urbanistica ma anche con un progetto di valorizzazione e riqualificazione del territorio dei tre comuni.
Il Masterplan ha sviluppato diverse analisi a carattere territoriale, geologico, storico, ambientale-paesaggistico, agrario-agronomico, arrivando a precisare gli  obiettivi di salvaguardia ambientale (visuale ed ecosistemica) del complesso monumentale della Certosa; gli elementi di fragilità ambientale; gli ambiti da destinare alla realizzazione di interventi infrastrutturali; gli ambiti oggetto di possibile iniziativa privata; le connessioni con altri interventi e strumenti della programmazione comunale, provinciale
e regionale, ed in particolare con quanto previsto dal "Masterplan dei Navigli".

Per raggiungere gli obiettivi di sviluppo si sono previste azioni declinate in due ambiti di azione:
Opere infrastrutturali prioritarie

  • riattivazione del percorso ferroviario dalla stazione di Certosa di Pavia al parcheggio  prospiciente l'area della Certosa;
  • l'individuazione e la risistemazione dei manufatti costituenti lo storico sistema di regimentazione delle acque;
  • l'individuazione e la riqualificazione dei percorsi di connessione dell'area della Certosa con l'antico Barco Visconteo e con l'attuale sistema dei parchi;
  • l'individuazione delle aree e la realizzazione di interventi di rimboschimento con le essenze caratteristiche dell'antico Barco Visconteo

Una "nuova idea di parco"

La proposta elaborata dal Masterplan, prevede la realizzazione del Parco di Salvaguardia attorno alla Certosa attraverso la partecipazione diretta
degli agricoltori che percepiranno dalle amministrazioni comunali un contributo annuo per la realizzazione e la gestione degli interventi previsti nel progetto.
La collaborazione degli agricoltori avverrà su base volontaria puntando prevalentemente sulla realizzazione di sistemi lineari, con la riqualificazione di una superficie complessiva di 1248 ettari intervenendo direttamente su poco più di 79 ettari.
Gli interventi progettuali sono suddivisi in tre fasi attuative:
fase A: realizzazione degli itinerari ciclabili e interventi di agricoltura storica
fase B: valorizzazione della rete ecologica principale
fase C: riqualificazione della maglia agricola interpoderale