Piano paesistico di dettaglio Barco-Certosa

Il territorio tra la Certosadi Pavia ed il Parco del Ticino, qui individuata come Barco Certosa, è un ambito fortemente caratterizzato per essere stato parte dell'antico Parco Visconteo che univa il Castello di Pavia con la Certosaomonima. Più precisamente, la porzione territoriale interessata dal Piano Paesistico di Dettaglio comprende interamente i confini del cosiddetto Parco Nuovo, al cui interno si individuano le due Riserve Naturali ai sensi della L.R. 86/1983 denominate Garzaia della Carola e Garzaia di Porta Chiossa. Il Piano Paesistico di Dettaglio Barco Certosa viene predisposto in relazione a quanto precisato dall'art. 18 del Piano Territoriale Paesistico Regionale (P.T.P.R.) che lo definisce "ambito di specifico valore storico-ambientale, ... escluse le aree comprese nel Parco del Ticino e quelle oggetto di specifico provvedimento". Il P.T.P.R. inoltre, demandava al Piano Territoriale di Coordinamento della Provincia di Pavia (P.T.C.P.) la disciplina di tutela paesistica, coerentemente con gli indirizzi del P.T.C. del Parco del Ticino. Fino ad approvazione del P.T.C.P. infine, per il Barco Certosa, sarebbero valse le disposizioni per gli ambiti di elevata naturalità di cui all'art. 17 del P.T.P.R.. In seguito, l'art. 35 del P.T.C.P. di Pavia, confermava la necessità di ulteriori approfondimenti per gli "ambiti di riconosciuta complessità, sensibilità, vulnerabilità ove la scala dei valori e delle problematiche rende opportuni approfondimenti rispetto alle elaborazioni del P.T.C.P.", e per i quali si predisponeva un Piano Paesistico di Dettaglio.

Relazione Piano paesistico di dettaglio Barco-Certosa 

Norme tecniche di attuazione 


Tavole in formato PDF Ambito Barco-Certosa: Tavola 1, Tavola 2, Tavola 3, Tavola 4, Tavola 5, Tavola 6, Tavola 7, Tavola 8, Tavola 9, Tavola 10.