Il Documento Unico di Programmazione (DUP), redatto in conformità alle disposizioni del DPCM del 18/12/2011, costituisce il presupposto necessario di tutti gli altri documenti di programmazione.

Il Documento Unico di Programmazione sostituisce la Relazione Previsionale e Programmatica e rappresenta lo strumento che permette la guida strategica ed operativa dell'ente. Il DUP deve essere redatto e approvato prima del Bilancio di previsione perché ne detta le linee guida.

Il Documento Unico di Programmazione si compone di due sezioni:

-) la sezione strategica (SeS) sviluppa e concretizza le linee programmatiche di mandato, individuando gli indirizzi strategici dell'ente, ossia le principali scelte che caratterizzano il programma dell'Amministrazione, in coerenza con il quadro normativo di riferimento, nonché con le linee di indirizzo della programmazione regionale, compatibilmente con i vincoli di finanza pubblica; ha un orizzonte temporale di riferimento pari a quello del mandato amministrativo;

-) la sezione operativa (SeO), contiene la programmazione operativa dell'ente, con un orizzonte temporale coincidente con quello del bilancio di previsione (triennale).

 

I Documenti Unici di Programmazione sono consultabili nelle pagine relative ai Bilanci Preventivi nei rispettivi anni di riferimento.