La Giunta della Provincia di Pavia, su proposta dell’Assessore al Turismo Emanuela Marchiafava, ha espresso all’unanimità l’orientamento favorevole al sostegno della candidatura della Via Francigena a “Patrimonio dell’Umanità UNESCO”. La Francigena, già "Grande Itinerario culturale del Consiglio d’Europa" ha infatti tutte le carte in regola per diventare Patrimonio dell’Umanità UNESCO come già è avvenuto per il Cammino di Santiago.

 

"La Via Francigena è un percorso europeo, uno scambio tra popoli e la candidatura – ricorda l’assessore Marchiafava - è un'idea molto importante. La Provincia di Pavia considera la Via un traino per la cultura e l’economia sostenibile di tutto il territorio e quindi serve ancora più impegno nell’accoglienza. La Francigena vede un aumento costante delle presenze, da assicurare con il lavoro congiunto di associazioni, istituzioni e operatori privati dell’accoglienza”.

L’itinerario costituisce un forte collante che unisce comunità e territori nella consapevolezza del valore della autenticità e dei valori europei, ed oggi si presenta l’opportunità di fare un ulteriore salto di qualità con la certificazione UNESCO di patrimonio dell’umanità"

Ci faremo parte attiva – conclude l’assessore – nel chiedere anche ai Comuni della nostra provincia, attraversati dal percorso di fede, di sostenere e deliberare anch’essi a favore della Via Francigena a Patrimonio dell’Umanità, perché questa è un’iniziativa concordata a livello nazionale con l’Associazione Europea delle Vie Francigene”.

Condividi